Ho traslocato su erounabravamamma.it

Vi aspetto!

lunedì 6 maggio 2013

Anche tu, mamma, usavi le giraffe?

Ospiti olandesi e copertine
Grazie al cielo sono guarita, anche se siamo reduci da un weekend molto lungo in compagnia di una famigliola olandese: il socio in affari di Mike Delfino è venuto a trovarci con sua moglie e due bimbe di tre e sei anni. Poteva andare peggio. Nei giorni precedenti al loro arrivo si sono susseguiti messaggi inquietanti, tipo:
(Mamma olandese) «È troppo se ci fermiamo per una settimana?»
(Mike Delfino) «...»
Alla fine hanno deciso di restare solo quattro giorni. La Pupa, 7 anni, era molto eccitata e, assieme, un po' preoccupata: «Mamma, ma io conosco solo poche parole in inglese. Cat, dog, le parti del corpo, i giorni della settimana, i numeri da uno a dieci». Invece il Pupo, 4 anni, non ha mostrato alcun segno di interesse, salvo poi cominciare a strapazzare le bambine un minuto dopo il loro ingresso in casa.
Il bello dei luoghi comuni Gli stereotipi esistono per poterli sconfessare. Per esempio, degli olandesi penseresti sulle prime che sono tipi spicci nei modi ed equilibrati nel tirar su i figli, i quali di conseguenza crescono in modo sportivo, senza troppe menate. Invece abbiamo trovato le nostre due piccole ospiti meose, viziatelle e pure fifone. Non si capiva se avessero più paura di Rocco o di Laccio, ma  quel che è certo è che in quattro giorni hanno imparato ad alternare due frasi ricorrenti:
«Rrrrrocco, no!» (arrotando la "erre" in un modo che alla lunga è risultato insopportabile)
oppure
«Laccio, no!».
Alcune cose vere sugli olandesi Sono buone forchette. Solo a colazione, per dire, sono partiti quattro vasetti di marmellata e 21 yogurt. «È tutto talmente buono, qui in Italia», la frase-tipo. «Ci piace mangiare sano, e qui avete prodotti di qualità». Come contraddirli?
Gli olandesi dormono con la luce accesa. Passi le bambine (paura del buio?), ma gli adulti? Io credo che se la dimenticassero così, e basta.
Gli olandesi, come altri popoli del Nord, non soffrono il freddo e non usano il phon. Girano in canottiera anche quando fuori piove (cioè sempre). Giurano che da noi il clima è mite, specie se confrontato ai 7-8 gradi che hanno loro in questi giorni. Le bambine girano livide e intirizzite, a mio parere perdendo progressivamente il contatto con la realtà, e sgridando a casaccio il cane oppure il Pupo.
Gli olandesi mangiano molto (l'ho già detto, vero?). Dopo qualche ora di permanenza si auto-definiscono «gli svuota-frigo». Dopo aver spazzolato i loro piatti azzardano qualche timida forchettata in direzione dei nostri. I Pupi cominciano a guardarli con sospetto.
Per sfogare lo stress da sovraffollamento Ieri sera il Pupo mi comunica: «Mi voglio rilassare». Pretende un bagno caldo serale e poi che gli dia "la copeltina".
«Mamma, anche tu da piccola usavi la copeltina pel fale le tue cose?»
«Ehm... vediamo... mi pare di no».
«Ma anche tu facevi le tue cose, vero?»
«Ehm... sinceramente non mi ricordo». Poi, temendo di farlo sentire a disagio: «Ma forse sì. Sì, sì, certo, le facevo anch'io».
«Io mi stlofino, mi stlofino finché mi viene il pisello glasso. Poi uso le gilaffe e i leoni».
«In che senso usi le giraffe e i leoni?»
«Immagino i leoni che inseguono le gilaffe. E le inseguono... e le inseguono... finché mi viene il pisello glasso».
«Va bene Pupo, ti lascio tranquillo a fare le tue cose. Buonanotte.»
(Dall'altra parte della porta chiusa mi arriva ancora la sua voce attutita) «Anche tu usavi le gilaffe?».
La domanda della settimana è se anche i vostri figli usano le giraffe.

56 commenti:

  1. HAHAHAHAHAHAHAHA sono piegata in due dal ridere.
    Piccolo Rocco... ''mi voglio rilassare'' è teneressimo :)

    Sei uscita viva da questa convivenza, che tatto però ''svuotare il frigo''. Cristo, un po' di decenza.

    RispondiElimina
  2. Mio figlio usa il cuscino ha 6 anni non ti nascondo che la cosa mi preoccupa ma penso sia normale cmq lui a differenza del pupo non si confida con me magari entro in stanza e lui smette......mentre l'altro sei anni pure non fa niente!!!!!!!!!!!!!!!!!!Mah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. ahahahaha!!!! Chicco usa la mia maglietta del pigiama con cui dorme da quando è nato (fa due anni la prossma settimana).
    Se la arrotola ben bene fra le gambe, poi si mette a pancia in sotto e si dimena tutto fino a che non si addormenta (stremato e sudato!)
    Per ora non mi preoccupo più di tanto, ho letto che è normale e che lo usano per rilassarsi e dormire... certo che i maschi so' proprio fissati fin da piccoli!!!

    RispondiElimina
  4. son fissati davvero! la pupa di 7 anni non è affatto così. solo quand'era più piccina ogni tanto diceva "mamma mi faccio le coccoline", ma ogni tanto però

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia grande non me lo ha mai detto (ha quasi 5 anni), forse se lo ha fatto lo ha fatto molto discretamente senza che ce ne accorgessimo... ehhh,la discrezione delle donne ! ;)

      Elimina
  5. oohhh un altro dei tuoi bei post divertenti!!! viva gli olandesi e i piselli glassi. Ma che fantasia un leone e una giraffa.. il pupo è un tipo che ama comandare??
    f

    RispondiElimina
  6. Mio figlio a 3 anni passa direttamente ai fatti, si piazza davanti allo specchio del nostro armadio, possibilmente nudo, o provvede a liberare la parte interessata e comincia a guardarsi e riguardarsi... poi si prodiga in una smanacciata e soddisfatto esclama: Piselloneee! XD

    Monia

    RispondiElimina
  7. Ahahahah, il mio ometto non mi ha mai detto niente e non mi sono accorta se lo fa! Che sia strano come maschio? Mi devo preoccupare? In compenso ogni tanto mi dice che il pisello è diventato grosso e non lo vuole così e mamma me lo fai diventare piccolo O_o

    RispondiElimina
  8. Anch'io ho frequentato molti olandesi.
    La mia percezione sul lavoro è che siano particolarmente tirchi.
    Però i miei amici olandesi che vivono in Italia non mangiano molto e i loro figli sono mignon, nonostante i genitori non siano affatto bassi. Risparmiano anche sulle razioni? :-D

    RispondiElimina
  9. Bellissimo! Mi hai fatto morire dal ridere!io lavoro con gli olandesi e li trovo affabili e poco menosi, a loro va sempre tutto bene. Di sicuro ci invidiano il clima ( non in questi giorni...).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quante informazioni utili mi state dando sugli olandesi!

      Elimina
  10. Paola...ti leggo sempre ma non avendo figli non ho risposte su leoni e giraffe, però vivo in Olanda e...meglio se mi trattengo, ma se vuoi qualche chicca sugli olandesi fatti un giro sul mio blog... :)

    RispondiElimina
  11. La mia ha iniziato a 4 anni a strusciarsi nel letto prima di dormire. Ha smesso a 6 anni. Poi un anno fa, a 7 e mezzo, ha ricominciato.
    Le abbiamo spiegato che è una cosa naturale e che è una cosa privata e le abbiamo semplicemente detto di stare attenta a non farsi male.

    Alla fine penso che lo facciano per rilassarsi prima di dormire e che l'interesse verso il corpo sia una cosa naturale.

    RispondiElimina
  12. Ciao!
    Non posso parlare di leoni e giraffe perchè le mie bimbe non mostrano segni di attività di quel genere, ma di convivenze con stranieri sì! Abbiamo amici e parenti tedeschi, svizzeri e argentini...hanno tutti una cosa in comune: adorano il nostro cibo!:-)
    In ogni caso il mio ricordo di bambina sono le visite dei nostri amici tedeschi: loro venivano da noi e noi andavamo da loro. La colazione è sacra e abbondante, ma poi non si negano la mangiata di pasta a pranzo e cena; i figli ben educati, avevano imparato a litigare sottovoce (!!!) e giravano a piedi nudi ovunque. Noi bambini ci divertivamo molto, anche capendoci poco, era mia madre che impazziva a far da mangiare per tutti.
    Nessuno si è mai azzardato ad aprire il frigo a casa nostra, sia che fossero parenti o amici...dalla descrizione che fai, mi pare che questi olandesi siano mediamente maleducati...meno male che non dovete frequentarvi troppo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, la faccenda dei piedi nudi è un must per loro. ma io dico cosa ci vuole a mettere una ciabattina, un'infradito? mica peraltro, eh! in casa c'è il parquet, ma fuori... pietre sassi fango erba cemento...
      sul frigo non saprei dire se sono maleducati, di certo sono disordinati col cibo.

      Elimina
  13. come sempre unica!!! www.quellocheunadonnadice.blogspot.it

    RispondiElimina
  14. sei formidabile Paola!! sto ridendo come una matta da sola in ufficio..con sguardi perplessi intorno a me!! un altro post così e mi farai licenziare !!! Il mio picci di 3 anni ancora non mi dice niente a riguardo ma vedo che anche lui strofina e strofina...ma non so se "usa le giraffe"....virgina di firenze <3

    RispondiElimina
  15. virginia dovresti chiederglielo!

    RispondiElimina
  16. Ahahahahhahahah il tuo incipit a lato è uno spettacolo.
    Mi piace il tuo blog da matti, DA MATTI! ti seguo volentierissimo mamma super!... e poi chissà il confronto tra qualche annetto.. quando sarò pronta! ;D un abbraccio, a presto!
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s. sarò scema.. ma non sapevo che i bimbi già da piccini fossero così "attivi".. bè bene a sapersi per gli anni a venire! ;D

      Elimina
    2. grazieeeeeee! (sì sono molto attivi. ma non tutti!)

      Elimina
  17. ahahahahahahah oddio che ridere il pupo... un po' ti invidio le gilaffe. Il mio ignora da sempre il suo pisello e gli fa pure schifo, dice. Non se lo vorrebbe toccare neanche per lavarsi è un disastro. Infatti settimana prossima vado dal dottore. E' tutto testa, tutto mente, tutto fantasia. Il suo corpo non esiste... ansia.

    RispondiElimina
  18. come mi piacciono le giraffe e i leoni...li invidio un pò al tuo Pupo
    questa sera osserverò meglio il Sonte, devo capire se si struscia il "piripillo" come lo chiamo io. per ora però il Leo se lo spupazza per benino ogni volta che gli cambia il pannolino e nudo scappa in giro per casa col suo "cosino tra le manine" e se lo tocchi li si diverte un sacco, se la ride di gusto!
    mi piace questa riflessione è molto istruttivo sentire anche le altre mamme e le loro esperienze!

    per quanto riguarda gli olandesi non ne conosco...comunque i tuoi erano belli invadenti!

    bentornata

    RispondiElimina
  19. Allora....io usavo il cagnolino di peluches a 4 anni, poi ho usato i suoi peli strappandoli per incollarli al pube della barbie :-| Il mio bimbo di quasi tre anni si da direttamente le botte per farlo diventare «glosso». Una sera mi ha anche chiesto "mamma mi vieni a fale compagnia al pisellino?" ...da quella sera anche il mio compagno usa sempre la stessa espressione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah Paola, gli uomini sanno sempre cogliere la palla al balzo!! :-D

      Elimina
  20. Allora....io usavo il cagnolino di peluches a 4 anni, poi ho usato i suoi peli strappandoli per incollarli al pube della barbie :-| Il mio bimbo di quasi tre anni si da direttamente le botte per farlo diventare «glosso». Una sera mi ha anche chiesto "mamma mi vieni a fale compagnia al pisellino?" ...da quella sera anche il mio compagno usa sempre la stessa espressione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah che ridere (il tuo compagno)

      Elimina
  21. Ma il Pupo non ha solo quattro anni? Mi hai fatto intravedere cosa mi aspetta con il nano e confesso capitasse nell'adolescenza non prima....beata ignoranza! come si fa a rispondere ad una domanda così? Ho paura!
    C'è da dire comunque, che il tuo Pupo ha una fervida immaginazione e questo secondo me è bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì ha solo quattro anni ma lo fa da che ho memoria. però ho sentito di altri bambini che non lo fanno o lo fanno con molta discrezione. mio fratello da piccolo, a sentire i racconti di mia madre, era abbastanza "fissato", come il Pupo. è normale sia questo che il contrario, comunque...

      Elimina
  22. tranquilla, avrai in casa anche tu un patito dell'Africa: il Benza si eccita sempre con giraffe e leoni! :P

    RispondiElimina
  23. Il Benji si struscia sul tappeto al grido di "spisellamento time" eheheheh Mamma Jane
    ps. Ma i tuoi ospiti non hanno fatto nemmeno una volta una bella spesa? Anche a me capita di venire presa da super fame quando sono ospite magari da amici che vivono in regioni del buon cibo. Però faccio la spesa o offro loro una bella cena al ristorante. Insomma, cerco di farmi perdonare ehhehehehhe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hanno offerto una cena al ristorante.

      Elimina
  24. Ohibò ! Io ho due figli maschi eppure non mi son mai trovato di fronte a situazioni così. Oddio, li ho trovati a bazzicare con gli amici sui siti porno, ma avevano sedici anni, e gli ormoni erano già in giro...
    Diciamo che la fase edipica l'han vissuta + che altro come contrapposizione a me, tanto la mamma era ed è comunque innamoratissima dei suoi figli.

    Effettivamente, però, devo dire che nel mio ricordo il mio "coso" ha sempre "funzionato" da buon soldatino, o in piena autonomia, o, nell'infanzia (asilo o giù di lì), dietro un minimo di incoraggiamento. Poi, andato alle elementari, tutto è caduto nel dimenticatoio, almeno per qualche anno, per ritornare d'attualità ai tempi delle medie, ma lì si guardava all'altra metà del cielo, diciamo.

    Forse son fasi normali nell'infanzia, che ne so.

    Alle giraffe però non ho mai pensato, questo è certo...

    Anonimo SQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco finalmente un'autorevole voce maschile. grazie, anonimo SQ.

      Elimina
  25. PS : quella della Barbie pelosa comunque è forte, però !

    Anonimo SQ

    RispondiElimina
  26. io ho 3 fratelli maschi più piccoli. non mi ricordo come si comportassero da piccoli ma mi ricordo una fantastica scena avvenuta quando erano adolescenti.

    è estate. fratelli più vari amici maschi stanno giocando a subbuteo in giardino.
    mamma sta facendo ordine in camera loro. apre un armadio e le casca in testa una montagna di giornalini porno. arrabbiata e disgustata, apre la finestra e li butta di sotto.

    ... potete immaginare la reazione di un gruppo di maschi in piena pubertà che senza alcun preavviso si vede piovere dal cielo una cascata di giornalini porno?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahahah ahahahahahahah ahhahahahahahahahahaaaaaaa ommmmioodddiooooooooo

      (scusate, è che ho immaginato questa scena vedendomi le facce dei miei alunni di terza, sto male dal ridere)

      Elimina
  27. Mi è sparito il commnto...lo riscrivo
    Ciao! E' sempre un piacere leggerti!!!Amo il tuo blog! Ho avuto un po' di casini ed ero rimasta come al solito indietro (alla fine del mondo)e così in questi giorni ho fatto una full immersion e ho scoperto che faccia (bellissima)hanno i pupi, come si chiamano, che ora hai un cane e che è normale che i bimbi piccoli si trastullino un po', un caro saluto, Katy

    RispondiElimina
  28. Non ho figli, quindi non posso dirti niente sulle giraffe, ma vivo in Olanda da sette anni e alcune cose le ho imparate: gli olandesi sono tirchi (lo dice una genovese, fidatevi), amano il buon cibo quando lo trovano, altrimenti non si curano di prepararselo e vanno avanti a fette di pane e latte (perlomeno a pranzo). Il phon e' bandito, escono dalla doccia, una coda di cavallo e via, fuori coi capelli umidi; perfino dal parrucchiere la messa in piega e' spesso un optional. Di solito i bambini si "desbelinano" presto, ovvero non sono lagnosi e diventano indipendenti molto presto perche' l'educazione che ricevono e' molto piu' "spartana" dalla nostra. Infine, sul lavoro difficilmente reggono la pressione e lo stress.
    Lati positivi: sono sinceri (a volte al limite della brutalita') e sono abituati ad assumersi SEMPRE le proprie responsabilita', e a riconoscere i propri errori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai fatto un bel sunto in cui riconosco i nostri ospiti quasi alla perfezione (tranne il fatto che le loro bimbe sono meose) (e loro sul lavoro reggono la pressione)

      Elimina
  29. Mmmmh non pensi che siano cose private di tuo figlio?
    Fermo restando che io trovo gli episodi che racconti carinissimi e scritti con amore, ma cosa ne penserebbe lui? Cosa ne penserà fra qualche annetto?

    A me fa ridere un sacco come lo racconto e lo trovo una sagoma, ma io non credo la prenderei bene se scoprissi da preadolescente che mia madre ha raccontato cose del genere su internet. E se lo venissero a scoprire i miei amici, sarebbe un mezzo dramma!
    Boh. Vabbè che sono cose naturali, ma anche personali.

    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Giulia, cosa ne penserà glielo chiederemo tra qualche annetto. personalmente non trovo nulla di strano o imbarazzante in questo argomento, comunque. poi dipende da come imposti le cose, credo, con i tuoi figli. so per esempio che ci sono genitori (miei amici) che ammettono apertamente la loro difficoltà nello spiegare la sessualità ai bambini, alcuni usano ancora la storia dell'ape e del fiore per spiegare la riproduzione. non c'è nulla di male in questo ma non c'è nulla di male nemmeno, credo, nel raccontare in modo tenero un aneddoto che inserito nella globalità della vita del Pupo a me non pare scandaloso per nulla. per come lo conosco non credo che, quando sarà più grande, gli importerà. c'è poi una differenza nel parlare di queste cose tra maschi e femmine. i maschi adolescenti se lo misurano a vicenda per vedere chi ce l'ha più lungo, c'è molta naturalezza in questo. per le femmine è un altro discorso... scusa la lungaggine, aggiungo solo come ultima cosa che il 95 per cento della sua vita privata (e della nostra), ti assicuro, rimane privata.

      Elimina
    2. Non ho problemi a spiegare la sessualità. E gli episodi buffi li racconto alle mie amiche, con lo stesso tono (più o meno) tuo.
      L'unica cosa che mi lascia un attimo interdetta è scriverlo su internet.
      Il tuo "cosa ne penserà glielo chiederemo tra qualche annetto" implica, come è ovvio, che tu non puoi sapere cosa ne penserà.
      Ti faccio un esempio idiota.
      Il mio fidanzato si masturba, come molti uomini. È normalissimo e non ci trovo niente di imbarazzante. Ma non mi sognerei mai di scriverci un post, per quanto simpatico. Di sicuro non senza avere il suo consenso esplicito.

      Giulia

      Giulia

      Elimina
    3. scusa Giulia, ma stiamo parlando di bambini e di un anedotto molto tenero a mio parere e di nulla di così imbarazzante, perchè appunto è riferito a un bambino...
      penso che a quattro anni e mezzo sia difficile ricevere un consenso esplicito da un bambino per poi scriverne un post!

      Elimina
    4. ma certo Creamy. poi, come in tutte le cose, ciascuno coglie lo spirito che vuol cogliere. in ogni modo Giulia, tutti gli uomini si masturbano, non "molti"... (salvo forse i sacerdoti). le statistiche dicono che il 95% AMMETTE di ricorrere all'autoerotismo. ma direi che questa non è materia da post, neanche di un blog per adulti. cioè non ci vedo il lato tenero/buffo, che nel mio racconto era riferito all'utilizzo di giraffe e leoni come elemento di eccitazione. se vuoi comunque tra 10 anni ti faccio sapere se il Pupo si è molto imbarazzato oppure ha vissuto in modo traumatico quel che ho scritto. dubito

      Elimina
    5. Direi che percentuali inferiori al 99.9 % mi suonano false. Per le donne non so. Anche riguardo i religiosi, a giudicare da come, poi, giudicano queste "infrazioni al codice" in confessionale.
      Se mi concedete la divagazione, e mi scuso in anticipo, il punto è che credo che siamo stati "cablati" in modo mediamente diverso, in modo che la domanda (maschile) sia nettamente superiore all'offerta. Il che, secondo me, spiega molte cose, comprese certe "crisi matrimoniali" e le donnine dei falò sul GRA.
      Ecco, adesso datemi pure del solito porco fallocrate maschio: gli è che non mi ricordo più la famosa risposta di Tiresia a questo quesito...

      Anonimo SQ

      Elimina
  30. Paola per favore, continua a scrivere e raccontare quel che vuoi. Sono fonti super preziose... (quando ne avro' uno anch'io spero di poterti contattare via mail per chiedere consigli e lumi...)

    RispondiElimina
  31. Ho avuto un brivido quando mi sono resa conto che tra i molti pupazzetti del mio primogenito svettano ben TRE GIRAFFE!
    ;-)

    RispondiElimina
  32. Da selvaggio quale dimostra di essere, il mio pupo preferito immagina giraffe e leoni!!
    Mi mancano le due pesti! E la Pupa come se l'è cavata, è riuscita a comunicare? Neologismi a go-go?

    zia Giaina

    RispondiElimina
  33. Ahahah!! divertente!! Io non ho figli, ma mio nipote lo faceva quando era piccolo, niente giraffe però..! ciao!

    RispondiElimina
  34. Il mio quattrenne proprio in questi giorni ha sviluppato una vera e propria mania per il suo cosino: senza pudore se lo tira fuori e se lo esamina, salvo poi impressionarsi quando..toh, diventa "grande".
    Il bello è mio marito che quando lo vede esclama: "No Checco, aspetta! Che quando cominci poi non ti fermi più!!!".

    RispondiElimina
  35. Solo uno spunto di riflessione sul tema sollevato da Giulia. Ovvio che non spetta a un bambino di quattro anni (ma neanche di otto o dieci) autorizzare a raccontare di sé, infatti i genitori siamo noi, e siamo noi che dobbiamo decidere cosa è opportuno dire e cosa non lo è (in generale, si intende, il fatto che qui si parli di sesso è un dettaglio). Da quel che leggo avete tutte bimbi piccoli e con certi problemi non vi siete ancora confrontate, ma vi garantisco che per un preadolescente il fatto che i genitori abbiano raccontato all’universo mondo i dettagli più intimi della sua infanzia può essere davvero terribile. Perché un conto è ciò che IO, consapevolmente, decido di raccontare, a chi e come; un conto è che chiunque possa sapere di me cose estremamente personali, venendone peraltro informato dalle persone che più dovrebbero farmi sentire protetto. Credetemi, è difficile che la prendano con filosofia: nel dubbio, io ci starei comunque più attenta.
    La mamma di due preadolescenti che la ucciderebbero se sapessero anche solo cosa racconta alle amiche

    RispondiElimina
  36. sul tema sessualità, volevo dire la mia su quanto ci sia rimasta male quella volta che una psicologa disse che per una madre dormire sdraiata a fianco del suo bimbo (vale anche padre-bimba) è sconveniente in quanto il nostro copro per loro rappresenta una provocazione sessuale (sempre per il famoso complesso edipico) e pensare che per me farmi i pisolozzi accanto a lui è sempre stato uno dei momenti di pace più assoluta provata in vita mia.
    Barbara

    RispondiElimina
  37. Simone ha 3 anni e mezzo e da quando gli abbiamo tolto il pannolino ha cominciato quasi subito a esplorare le sue parti intime.una sera l'ho trovato dietro il divano "in azione" e sono rimasta scioccata, lo ammetto. anch'io pensavo di avere un bonus di qualche anno ancora. Poi però ho chiesto lumi ed ho capito che: quando sono così piccoli quella è una parte da scoprire come un'altra, che per qualche bambino (specialmente un po' chiuso di carattere come il nostro) è un modo per rilassarsi, infatti "il picco" ho notato che è coinciso con l'inserimento all'asilo. Per quanto riguarda il diritto alla privacy io credo di trovarmi a metà strada tra le opinioni lette sin qui: ne ho parlato con altre mamme, perchè io ho ricevuto un'educazione restrittiva e la cosa mi aveva turbato, ci ho scherzato su, perchè ne avevo bisogno per accettarlo, ma alla fine, quando ho capito tutto quello che c'era da capire è finita lì. tuttavia nel post di paola non ci vedo una vera e propria violazione dei diritti del pupo,quando sarà grande capirà da solo che si parlava senza malizia di un bimbo piccolo e non dell'individuo con una propria intimità come la intendiamo noi adulti. Se il pupo fosse stato più grande allora sarei d'accordo con la mamma dei preadolescenti di cui sopra. Però ragazze, non complichiamoci la vita, eh?

    RispondiElimina
  38. Ciao paola sono una nuova lettrice e sto leggendo tutto d'un fiato il tuo squisitissimo blog.
    Sono mamma di nathan (19 mesi) e ieri ho assistito al suo primo monologo con il suo pisellino glosso.
    Nathan é sul vasino e il pisellino si imbizzarrisce sollevando le proteste di nathan che dice "no!" e lo ricaccia giù ma l'intrepido pisellino che ha una vita tutta sua si riposiziona in verticale,nath urla "nooooo" e via lo rimette giù,..questa scena é continuata per un paio di volte finchè sconsolato non si alza e mi dice "maaaah mamma".
    Mi ha fatto,sicuramente ridere,ma anche tanta tenerezza. Sara

    RispondiElimina