Ho traslocato su erounabravamamma.it

Vi aspetto!

lunedì 18 gennaio 2010

Le grandi domande dei bambini

La Pupa è una tipa molto curiosa, e

Ultimamente uno degli obiettivi dichiarati della Pupa, quattro anni e mezzo, è quello di essere "uguale a me". "Mamma, voglio avere la voce come la tua, i capelli come i tuoi, i denti come i tuoi e voglio anche chiamarmi Paola come te. I piedi però ce li ho cicciotti come quelli della Nonna Mao, e me li tengo così." 
Passiamo le giornate a fare allegri confronti. "I polmoni li voglio come quelli di Bau" (Mike Delfino, n.d.r.) "e come quelli della ZiaBubu, che sono fortissimi. E anche i muscoli li voglio che scottano, come i loro. Tutto il resto lo voglio come te. La voce come la tua, i capelli come i tuoi, i denti come i tuoi..."
"Sì, sì, e vuoi anche chiamarti Paola come me".
"Come fai a saperlo?"
(...)

A furia di continuare a riflettere sulle parti del corpo, dopo settimane di ragionamenti la Pupa ha elaborato La Domanda.

"Mamma, come si fanno i bambini?"
Be', che volete che vi dica. Le ho spiegato TUTTO.


20 commenti:

  1. Eh sì prima o poi il momento arriva!!Il mio Ste quando avevo la pancia si rifiutava di raccogliere le macchinine: "non posso piegarmi, HO la pancia" e questo Natale sosteneva di avere lui nella pancia Gesù Bambino! Invece Paolo dice di avere le "sexy (pronuncia brianzola: sèssi) fidanzate"

    RispondiElimina
  2. eh, ma insomma non ho capito se anche tu gli hai già detto tutto!

    RispondiElimina
  3. ciao Paola! ma TUTTO TUTTO? io no.........però l'argomento merita approfondimenti!!!! da parte mia credo di aver dedotto che Leo sappia molte + cose di quelle che gli ho spiegato......4 anni e mezzo.......ieri ha tirato giù i boxer (eh si, i boxer....."le mutande non mi piacciono") davanti a un'amichetta, in bagno, e guardava se lei lo guardava.......io sono diventata verde......verde dentro.......ma non verde speranza, verde gomito) e mi sa che sarò io a dovergli chiedere qualche spiegazione!....heeeeeeeeeelp!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Brava!
    E la Pupa?

    Francesca Curiosa

    RispondiElimina
  5. sì Paola ho detto tutto, ma credo abbiano recepito solo una parte. l'importante secondo me è l'aspetto affettivo più che quello meccanico.argomento affrontato già l'anno scorso, con l'ausilio di un libro fantastico che racconta del semino Nat e dell'uovo Nalia che si uniscono a fomare Natalia! è un libro poetico, ma scientificamente corretto.
    a me raccontano che all'asilo hanno visto un sacco di "patatine", con tanto di elenco!! e io me la rido quando incontro le impellicciatissime mamme delle "svergognate"...wow l'asilo chw luogo di perdizione!!

    RispondiElimina
  6. Dunque...
    per un periodo ha creduto che le donne fanno i maschietti (perchè la mamma ha fatto lui) e gli uomini fanno le femminucce....
    poi ha creduto che Gesù bambino è nato dalla mia pancia ....
    recentemente ha detto che i vestiti che porto in cantina serviranno per il nuovo bambino: "quello che avrò io quando diventerò papà, prima però devo avere uan moglie, e prima di sposarla le devo chiedere il nome" (facciamo progressi nella comprensione di tutta la faccenda, e a quanto pare sarà anche un marito progressista!)
    Un mesetto fa, la mattina ha sostenuto che voleva avere sei bambini, poi durante la giornata l'ho portato nella chiesa qui vicina per vedere il presepe, e allora ha dichiarato "da grande voglio fare il prete" e poi uscendo dalla chiesa "o forse il pompiere".
    Per il momento gli ho solo spigato che i bambini nascono perchè il papà e la mamma si volgiono tanto bene e quando vedendo le foto del matrimnio mi ha chiesto dove fosse lui, gli ho risposto che era un desiderio nel nostro cuore.
    Per ora ha pochie idee, ma confuse, e pare che nel suo asilo le patatine non si mostrano (oppure lui è imbranato!)

    RispondiElimina
  7. per quel che riguarda noi, nessuna segnalazione dall'asilo. io ho fatto proprio tutta la spiegazione tecnica con tanto di pisello, patatina e semini. lei era molto interessata e per niente imbarazzata, le ho pure mostrato un libro francese con foto. in sostanza: un grande successo...

    RispondiElimina
  8. Che mito ! Mi sa che la Pupa se la menerà molto nel futuro con tutte le informazioni certe e dettagliate che ha! Brava Paola!

    RispondiElimina
  9. ....mamma mia!! dovresti scrivere un post dettagliato su come hai fatto a spiegarglielo perchè dobbiamo apprendere!!! la mia è piccola ma tre anni passano in fretta!!

    RispondiElimina
  10. ma con le api e i fiori? posto che la piccolina abbia mai visto api e fiori, se abita in città (forse è più facile capire il sesso)

    RispondiElimina
  11. PURE QUALCOSA SULLA CLONAZIONE ?

    RispondiElimina
  12. mi è venuto in mente che Raffi, il mio compagno, aveva detto a Leo che i bimbi si fanno così.......mamma e papà si abbracciano forte forte e si baciano. in realtà quasi quasi preferisco la tua spiegazione, scientifica. bacioni!

    RispondiElimina
  13. ai miei figli ho raccontato il parto dicendo che c'è una galleria che il bambino percorre per uscire dalla pancia..uno mi ha chiesto: "ma con senza macchine?" ci mancherebbero giusto le macchine!!

    mi ricordo che a me l'aveva spiegato papà e il mio commento molto deluso era stato: "tutto lì?" al che aveva aggiunto. "bisogna anche volersi bene, darsi dei bacini!"
    all'asilo ero molto fiera di sapere come stavano le cose!
    comunque x me il vero pasticcio è affrontare l'argomento
    con gli allievi di seconda-terza media (sono costretta a farlo), non immaginate quanto fanno i cretini, quante idee assurde hanno in testa e com'è faticoso mantenere l'ordine!!

    RispondiElimina
  14. io invece ricordo che avevo pensato "ma che schifo! i miei genitori DI SICURO NON L'HANNO FATTO!" ma credo di essere stata almeno alla fine delle elementari. o no? comunque...che bacchettona!!!!

    RispondiElimina
  15. io devo averlo saputo attorno ai 5 anni. poiché i miei fratelli minori, gemelli tra loro, non venivano mai esclusi da questo genere di cose, a loro il racconto è toccato quando di anni ne avevano sì e no 2 e mezzo. ricordo che poi, per un certo periodo, quando vedevamo i miei che si scambiavano tenerezze saltellavamo allegri qua e là esclamando: "mamma e papà fanno l'amore! mamma e papà fanno l'amore!". ahahah

    RispondiElimina
  16. fantastica! non è che gentilmente adesso metteresti per iscritto come hai fatto, parola per parola, potrebbe tornarmi utile a breve!!

    RispondiElimina
  17. che bello Paola!

    RispondiElimina
  18. O_o" La faccetta qui non e' un commento alla tua coraggiosa spiegazione, ma a tutti i rocamboleschi metodi che i miei sono riusciti a trovare per evitare l'argomento con me.

    Film a luci rosse? Cambiavano canale. E io, che avevo OTTO ANNI ovviamente cambiavo televisore e non facevo domande. Avevo solamente un concetto in testa: "i semini", quindi quando volevo un fratellino mi sono presentata da mia madre con una collezione di chicchi d'uva "coi semini dentro".

    Volete sapere quando ho scoperto la verita'? Alle MEDIE, cioe' al momento dell'ormone impazzito, quando la parola d'ordine era "Non farti mettere le mani addosso". I miei mi hanno fatto trovare un 'adorabile' libro verde con le figurine e la prima reazione e' stata "Ma che schifo"! E sempre niente domande.

    Mi sa che, quando tocchera' a me La Domanda, La Risposta sara': "Ah, non lo so. Chiedi alla nonna!"

    S.

    RispondiElimina
  19. non c'entra molto, ma volevo solo dire una cosina:
    da piccola la mia sorellina era convinta che siccome lei era femmina, da grande sarebbe divantata un maschio e quelli che nascevano maschi da grandi sarebbero diventati donne.
    comunque io ho scoperto i ftti della vita in 3 elementare.
    baci

    RispondiElimina