Ho traslocato su erounabravamamma.it

Vi aspetto!

giovedì 6 dicembre 2012

Domani nella battaglia pensa a me

Paola Maraone con una promessa del pop.
Peccato per la faccia da scema mentale
Che siano tempi difficili lo sappiamo tutti e per carità, ci mancherebbe, guai a fare storie, saresti un ingrato. Vi confesso però che domenica sera, terza domenica di fila lavorata, l'idea di attraversare Milano per spingermi fino a un triste studio tv nella parte della città in cui la nebbia è più fitta - anziché starmene a casa a pirlare con i miei figli e con Mike Delfino, a preparare i coccorn caldi, eccetera - mi ha depresso non poco. Anche se dall'altra parte c'era lui, neopapà non so decidere se più improbabile o adorabile, che mi ha fatto ridere tutto il tempo e alla fine dell'intervista (la trovate lunedì su Gioia) mi ha detto: «Ehi, ce la facciamo una fotina assieme?»
Il piccolo di casa, frattanto Ha preso a tossire con un curioso ihn, ihn. La lieve malattia lo rende oltremodo nervoso e irriverente. Ieri sera io e Mike Delfino siamo andati a un concerto lasciando i bambini nelle sapienti mani di due figlie della maestra della Pupa (= meglio di così non si può). Dopo averle palpugnate e rese psicologicamente schiave per un paio d'ore, egli non si capacitava del fatto di dover andare a letto.
(Io, al ritorno) «Allora, com'è andata?»
(Figlia 1) «La Pupa, bravissima».
(Figlia 2) «Ma il Pupo proprio non voleva saperne di dormire».
«Abbiamo insistito un po', lui allora si è messo a fare il gioco della capra e dei cavoli con sé stesso e col Ma: si spostava dal suo letto al vostro, ma poi diceva "ho dimenticato il pupazzo nell'altra stanza", tornava a prenderlo, e ricominciava».
«Alla fine si è chetato, non prima di avermi detto: te sei blutta. Te, non vieni più a falmi da baby sittel».
«Era furibondo. Tanto più che sua sorella gli ha dato subito contro: "Non si dice te, si dice tu"».
Adda passà a nuttata Da giorni il folle tossitore si presenta ondeggiando a un lato del letto - che è sempre il mio lato del letto. Io in genere sto facendo sogni bellissimi che prevedono la presenza contemporanea mia e di Robbie Williams o Jovanotti o simili (deformazione professionale). Ogni volta mi viene un mezzo infarto perché questa creatura alta un metro e dieci mi si spalma contro e all'improvviso mi alita all'orecchio frasi romantiche come: «Mi sono fatto la pipì addosso».
A proposito della pipì - ve lo chiedo perché so di essere nel luogo giusto - secondo voi come devo comportarmi con il Pupo? Di giorno vive senza pannolino da quando aveva due anni, di notte invece se non glielo metto si bagna. Se glielo metto, al mattino lo trovo asciutto. In buona sostanza, di notte non ha ancora (o non vuole avere) il pieno controllo della vescica. Oltre a ciò si diverte a prendermi in giro. Che fare, dunque? Lasciare che si bagni finché non impara? Aspettare che passi l'inverno, poi agire? Grazie per un consiglio.
Ps: per non salutarvi su un argomento poco elegante come la pipì, vorrei segnalarvi questo libro dedicato a un altro annoso tema. Si intitola Alice e il ciuccio, secondo me è delizioso - nel vero senso della parola - e se vi interessa, potete trovarlo qui.

29 commenti:

  1. Io fossi in te aspetterei l'estate...fosse solo che così se si bagna hai solo il lenzuolo da lavare e non coperte, trapunte e affini....buona serata!!!

    RispondiElimina
  2. Provare con un pannolino lavabile? Così non bagna il letto, ma lui si sente bagnato ed impara a controllarsi.
    Penso sia inutile chiederlo, ma immagino che comunque tu la pipì prima di andare a letto gliela faccia fare.
    E l'ultima cosa che mi viene in mente è, se beve il latte, di cercare di togliergli questa abitudine, così magari ha meno liquidi in circolo. : )

    RispondiElimina
  3. qui abbiamo risolto togliendo il pannolino di notte e mettendo il figliulo nel nostro letto. la pipì non la fa più di notte, ma noi non si chiude occhio uguale.

    injekat

    RispondiElimina
  4. Sul pannolino non so proprio aiutarti... il mio è giustamente pannolino dipendente. Anche se, secondo me, ha già imparato un controllo ah hoc della vescica: da quando si apre l'acqua della vasca non emette un goccino di pipì nemmeno se lo lasci scorrazzare senza patello per 10 minuti buoni, poi, appena entra in acqua la fa, guardando divertito il getto..

    RispondiElimina
  5. Per il pannolino non so aiutarti perché abbiamo lo stesso problema: di giorno tutto ok e la notte se non lo mettiamo lo trovo sempre bagnato. Grazie per la segnalazione del libro! Lo prenderò sicuramente perché entrò natale il ciuccio e mio figlio prenderanno strade diverse;-))

    RispondiElimina
  6. Nooo con Robbie!!Che invidia!!

    RispondiElimina
  7. La mia esperienza (solo con figlio 1) é che, indipendentemente da quali metodi si usano, quando sará pronto lo dirá. Noi abbiamo tenuto il pannolino di notte fin quando lui espressamente ha detto di non volerlo piú, e infatti dopo ci sono stati episodi sporadici.
    Col tempo succederanno solo episodi occasionali -ogni due settimane- (noi avevamo la tela cerata sotto il lenzuolo), per poi estinguersi del tutto.
    bella la foto :)

    RispondiElimina
  8. Il mio primo figlio l'ha portato fino a 5 anni e mezzo, avevo provato a toglierlo a 4 anni e mezzo ma, pur svegliandolo nel cuore della notte per fargli fare pipì (cosa che trovavo assurda ma che ho voluto sperimentare), la mattina si svegliava comunque bagnato.....la mia pediatra dice che anche fino a 6-7 anni per un maschietto non è niente di patologico...meglio spendere qualche euro in più in pannolini che ritrovarsi a lavare lenzuola su lenzuola col rischio di doversi pure alzare la notte a rifare il letto!!!
    Vale

    RispondiElimina
  9. Ti rispondo sul pannolino che mi pare il dilemma più grave :)
    Siria lo ha tolto di giorno a due anni e mezzo, e di notte (sembrava) sempre a due anni e mezzo, in estate. Poi appena è tornato l'autunno ha ripresto a bagnare il letto, e glielo abbiamo rimesso fino ai 3 anni e mezzo. L'estate successiva (questa) lo abbiamo tolto di nuovo fino a settembre, in cui ha ripreso a bagnare il letto. Idem come te, se glielo metto per 10 giorni di fila non lo bagna, se non glielo metto è un lago (col lavabile non cambia niente), in più al mattino si incavola pure perché io gliel'ho messo di nascosto e lei non l'ha bagnato.
    Questo per dire che non ho soluzione, ma che nel dubbio, dopo aver cambiato 3 letti di fila, ormai glielo lascio fino a maggio!!!! Ho notato comunque che le notti a rischio son quelle in cui dorme completamente scoperta...

    RispondiElimina
  10. Però la "faccia da scema" sarebbe piaciuta anche a me(se avessi fatto la foto con Robbie Williams!)! :-D
    Io ho lo stesso problema col cucciolotto (3 anni e mezzo, ripeto): di giorno ormai nn ha più il pannetto da un pezzo (aveva 2 anni da poco quando gliel'ho tolto), di notte proprio nn riesce a controllare la vescica. Finchè era bel tempo nn mi dispiaceva MOLTO lavare continuamente biancheria ma adesso proprio lo escludo, se ci mettiamo poi il cambio del letto e del piccolo almeno 2 volte a notte...eeeeh noo lasciatemi dormire almeno 3 ore di fila vi prego!!
    Il tutto per consigliarti di attendere la bella stagione e...grazie per il libro! ;-)
    buon fine settimana a tutte,
    Marinella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quindi questa è a quanto pare una cosa da maschi. e poi bisogna aspettare l'estate. bene bene mi consolo...

      Elimina
  11. Non siamo ancora nella fase pipì senza pannolino. Lascia passare l'inverno e rimanda all'estate. Fai prima a cambiare il lenzuolo senza le coperte!!
    Raffaella

    RispondiElimina
  12. La mia esperienza.
    Mia figlia ha tolto il pannolino (direttamente giorno e notte) a 3 anni compiuti.
    Fino ad allora le ho provate tutte ma non c'è stato verso di toglierlo, neanche di giorno.
    Tra l'altro, siccome col pannolino all'asilo comunale non la prendevano (da anticipataria) l'ho dovuta iscrivere ad un asilo privato.
    Asilo dove bimbi di tre anni e mezzo fanno ancora il riposino pomeridiano coi più piccoli e ho visto coi miei occhi la suora mettere il pannolino a qualcuno di loro.
    Mi ha spiegato che soprattutto i maschi fino a sette, otto anni possono non essere ancora in grado di controllare la pipì nel sonno e che è perfettamente normale.
    Anzi, mi ha pure detto che non bisogna forzarli altrimenti è peggio.
    Al che io mi sono sentita un pò sollevata del fatto che anche la mia non ne volesse ancora sapere di stare senza e le ho detto "Allora pure mia figlia è normale che non l'abbia tolto".
    Risposta "No. Sua figlia, signora, è solo pigra. Pigra e cocciuta."

    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavolo, illuminante la suora! thanks for the insight.

      Elimina
  13. No scusa... sarà che io non ho figli e della pipì, del pannolino e del ciuccio posso anche non discuterne... MA QUELLO E' ROBBIE WILLIAMS??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

    Smettetela di parlare in nanese, tornate in cima al post e guardate: Paola abbracciata a ROBBIE WILLIAMS!!!

    Chiariamo: non ho sedici anni, ne ho trentasei, e non seguivo le boy band (tranne un discutibile debole per i Backstreet Boys, lo so, lo so, anche io mi vergogno) ma dopo aver sentito COSA è stato in grado di cantare, e live, Robbie Williams all'Albert Hall, mi sono ricreduta molto su di lui e lo stimo un sacco. Poi è pure simpatico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma infatti guarda! vedi, interessa più il patello del Pupo che robbie williams. mi sono stupita anch'io... :-)
      comunque è adorabile, hai ragione (sto parlando di robbie)

      Elimina
  14. Coraggio, il nostro, di "piccolino" ha continuatio a bagnare il letto regolarmente sino ai 6/7 anni ed anche dopo, sporadicamente (conn grandi angosce per me alle uscite scout, campi mobili etc).
    poi, come Dio ha voluto, la faccenda si è risolta da sè.
    Il bello è che il grande, a due anni, già stava senza di notte, e si pisciava addosso di giorno, invece, solo per non lasciare i giochi...
    Il mondo è bello perchè è vario.
    In Corsica si dice: "ognuno fa le scale di casa come vuole".

    Anonimo SQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per il proverbio corso, anonimo SQ! poi un giorno mi dirai chi sei?

      Elimina
  15. Ciao! Se ti va di partecipare ai miei contest "Raccontami una storia" e "Raccontami una ricetta", ti aspetto sul mio blog: http://ilmondodascoprire.blogspot.it/2012/12/contest-raccontami-una-storia.html
    http://ilmondodascoprire.blogspot.it/2012/12/contest-raccontami-una-ricetta.html
    Un bacio e a presto!

    RispondiElimina
  16. ciao Paola, ho lo stesso identico "problema" con il piccolo (4 anni suonati) e ho deciso di riprovarci col caldo, il pannolino di giorno lo ha tolto a 2 anni e poco senza nessuna difficoltà. Il grande, maschio pure lui, a 3 anni e mezzo l'ha tolto di notte senza difficoltà, ma col secondo ho deciso di prenderla con più calma, ognuno ha i suoi tempi, io pure...... Ciao V.

    RispondiElimina
  17. a me non è mai capitato di fare una foto con un personaggio come Robbie Williams, l'unica foto che ho voluto fare con un VIP è stata con Claudio Bisio certo ha il suo perchè pure lui, ho fatto morire di invidia un'amica, ho scoperto che abbiamo lo stesso naso (e non è un bene...) ma tu con Robbie...
    Il Sonte 3 anni e 3 mesi, se non avesse il patello la notte dovrei cambiarlo quelle 3/4 volte, e ora poi vuol venire nel lettone e che fatica dormir bene una notte filata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. al solito, mi fate sentire meno sola...

      Elimina
  18. io non sono ancora arrivata al pannolino ma il mio piccolo "ama" andare a nanna come il pupo ... la sera quando iniziano gli infiniti rituali della nanna praticamente si "sveglia" e comincia a fare lo show, sul lettone con mamma e papa che lo guardano all inizio divertiti e poi sempre piu disperati col passare delle ore ... mi pento un po di non aver nemmeno provato con il fate la nanna quando ero in tempo, ormai tardi ha imparato a lanciarsi fuori dal lettino, insomma la sera siamo schiavi della messa a letto
    baci buona settimana a tutti, e saluti a robbie, anche queste son soddisfazioni !

    RispondiElimina
  19. Cara, come ti capisco. Anche io ultimamente ho lavorato sabati, domeniche e anche a Sant'Ambrodo (come lo chiama il Benji) ed è davvero una tristezza cosimica...a volte.
    Però dai, Robbie, il mitico Robbie. Che piaccia o no, è un uomo/artista da palcoscenico vero ;-)
    Non so aiutarti per il pannolino, ma ricordo che mio fratello lo ha tenuto fino alle elementari. Ora però so che non lo usa più (ha 30 anni) ehehehehehhe
    Baci
    mamam Jane

    RispondiElimina
  20. ti invidio un casino sto incontro con RW. Superwow. Ma la collana lunga ti segue ovunque?? Mi pare di averla già vista in altre foto.
    Baci
    bea

    RispondiElimina
  21. NOOOO sei troppo cool!!!! forte anche la collana. Non è possibile che tu abbia tre figli...le madri di famiglia sono sfigatone!! Domani mi tocca andare a prendere Gioia. E i pupastri dove li hai lasciati? al mammo delfino? Sei una delle poche mamme cool qui in Italia. Devi avere qualche cellula childfree da qualche parte. Sicuro.

    RispondiElimina
  22. Paola. Io ti voglio bene. Ti leggo sempre. Ho comprato il tuo libro (a proposito: a quando il seguito? qua i figli crescono).
    MA QUELLA FRANGIA E' INGUARDABILE.
    Fa' qualcosa.
    Rossana

    RispondiElimina
  23. Paola scusa ma come si permettono le madri mediocri di contestare la tua frangia????? ma mandale a cagare quelle ignoranti!!!

    RispondiElimina
  24. E qui si apprezza un vaffanculo detto con gusto.
    E poi, che la città si paralizziv per 10 cm di neve è penoso. Manco fossimo nel Darfur.
    Tua pellò

    RispondiElimina