Ho traslocato su erounabravamamma.it

Vi aspetto!

venerdì 29 luglio 2011

Tutto quel che nella vita non ho ancora imparato

Sul filo di lana della partenza per le vacanze, io confesso
Che ci sono un sacco di errori che continuo a fare, e rifare, e rifare. Dunque il detto popolare secondo cui dagli errori si impara è, almeno nel mio caso, una solenne vaccata. Per esempio
- Perché ogni volta mi sento in colpa quando mia madre mi dice cose come "Per fortuna, Paola, che stasera arrivi. Sai, i bambini hanno sentito tanto la tua nostalgia"?
- Perché non esco da casa 10 minuti prima, qualunque sia la mia meta - stazione, aeroporto, luogo di lavoro, appuntamento con un'amica o col mio bello? Perché devo sempre arrivare in ritardo, oppure con un infarto in corso?
- Perché sono ancora schiava del dubbio - si scriverà aeroporto o aereoporto? Esattamente quale parte del mio cervello si rifiuta di impararlo?
- Perché, quando so che devo partire per qualcosa di più lungo di un weekend - come adesso - mi riduco a fare le valigie la mattina stessa?
- Perché lascio sempre il cellulare spento sepolto in qualche angolo della casa, cosicché rintracciarlo diventa impossibile?
- Perché metto le scarpe prematuramente, zoccolando poi ovunque, gettando fango in giro e maledicendomi ("potevo rimanere a piedi nudi altri 5 minuti?")
- Perché 9 volte su 10 perdo il tagliandino del parcheggio dell'EsseBrutta anche se ogni volta mi riprometto di starci più attenta? In alternativa, perdo il carrello oppure prendo per sbaglio quello di qualcun altro o mi faccio rimproverare perché non ho messo il guanto di plastica per prelevare la frutta o, per finire, sbaglio cassa e vado per sbaglio nella fila "Max 10 pezzi", me ne accorgo solo alla fine e devo ricominciare daccapo.
- Perché mi dimentico di controllare se nella caffettiera del giorno prima c'è ancora caffè e me lo rovescio addosso?
- Perché faccio liste di compiti da portare a termine e poi non le leggo, o le perdo?
- Cosa diavolo mi spinge ad accettare le offerte commerciali di compagnie telefoniche scadenti?
Sarebbe carino se voleste condividere elenchi anche brevi dei vostri personali fallimenti. Ciò detto, vi abbraccio e mi dirigo - per una volta, quasi in orario - al treno che mi porterà a riabbracciare quei morbidi Pupi. Appuntamento alla fine di agosto!

16 commenti:

  1. Se lo scopri, ti prego, dillo anche a me!
    Aggiungo: perché non controllo mai dove ho ficcato l'accappatoio, così quando ho finito di fare la doccia sono costretta a lasciare una piscina in giro per il bagno per raggiungere l'altro accappatoio, che peraltro non è mio?
    Perché lascio le bollette pagate nella borsa che poi non svuoto per intere ere geologiche così quando è ora di controllare se sono state tutte pagate Dio solo sa dove sono finite (ed escono dalla borsa tutte ciancicate)? Eccetera eccetera...
    Buone ferie! ;-)

    RispondiElimina
  2. E io aggiungo:
    - perchè non riesco mai a mantenere la promessa di non reagire alle provocazioni di mio padre e finisco per sbraitare come una pazza furiosa, sapendo che mai ammetterà di avere torto?

    Giorgia
    http://giorgialandblog.blogspot.com/

    RispondiElimina
  3. Secondo me il perchè è solo questo:
    GRANDE BISOGNO DI FERIE!!! :)

    Come ti capisco!

    RispondiElimina
  4. Hai un blog carinissimo e ti seguo volentieri!
    Se ti va di dare un'occhiata al mio piccolo mondo,sei la benvenuta!Lo troviqui!

    RispondiElimina
  5. Ciao Paola, buone vacanze. (Provo a darti una mano per l'aeroporto: quando devi dirlo o scriverlo non pensare all'aereo ma all'aria, l'«aere». È il porto dell'aria, non degli aerei... che peraltro si chiamerebbero aeroplani, ma adesso non stiamo a complicarci ulteriormente la vita. Buone vacanze, did I say?)

    RispondiElimina
  6. -perché quando lascio il pupo dai nonni per fare le pulizie in santa pace mi spalmo sul divano senza fare niente e, al momento di andare a prenderlo mi arrabbio perché non ho fatto niente?
    -perché quando qualcuno dei nonni si irrita per le mie raccomandazioni verso il pupo anzichè farmi scivolare via i commenti dalle orecchie me la prendo?
    -perché mi ostino a credere che sabato prossimo io e IlGrandeG potremo stare un po' insieme quando so benissimo che con la mole di ordini che ci stanno mandando riusciremo a fare un fine settimana via solo per il mio settantesimo compleanno?

    E sono solo le prima tre che mi vengono in mente.

    Voglio le ferie, voglio le ferie, voglio le ferie. L'ho già detto che voglio le ferie?

    RispondiElimina
  7. cara, ti dico solo questo:
    avevo 14 anni. c' era il saggio di danza da preparare. la maestra sceglie "cats".
    io penso: "fighissimo".
    sai che personaggio mi ha fatto fare? la gatta smemorata, con uno scaldamuscolo sì e uno no.

    ecco. già a 14 anni avevo questa reputazione. dimentico qualcosa ogni volta che esco di casa e devo tornare indietro; perdo mazzi di chiavi di continuo; mi appunto di tutto sul blackberry e faccio suonare la sveglia, ma poi - convinta di ricordarmi di fare quella cosa - la tolgo e me ne dimentico.
    ...vado avanti???
    consolati. perdo e/o dimentico qualsiasi cosa...

    un bacio, goditi le vacanze!
    paola

    RispondiElimina
  8. Buone vacanze Paola...
    Non so se ti consola (mal comune=un disastro) ma io son messa uguale.

    RispondiElimina
  9. 'nfatti... secondo me le mamme che riescono ad organizzare tutto senza dimenticarsi mai un dettaglio e spaccando il minuto sono come quelle che hanno bambini che dormono tutta la notte, mangiano tutto, non piangono mai dico mai e hanno capelli e vestiti sempre in perfetto ordine.
    o sono tanto ricche da avere un maggiordomo per mansione o sono bugiarde.
    buone vacanze!! io, la dolce metà e il mio pancione ormai di 35 settimane andiamo via 3 giorni e lasciamo non senza rimorsi per la prima volta la nana ai nonni... non e troppo presto 14 mesi vero?
    un bacio

    RispondiElimina
  10. Stare al computer a leggere questo e altro e poi incavolarmi perchè sono in super-ritardo vale????

    RispondiElimina
  11. il massimo è stata la settimana di mare di luglio: mi sono dimenticata di portare le scarpe ad Eugenio...siamo partiti zeppi di cose con bambino impigiamato di sera...ho lasciato la lista delle cose da portare e le sue scarpe sul fasciatoio...abbiamo comprato i sandaletti nuovi a Ceriale

    RispondiElimina
  12. bellissimo.
    io nella vita non ho ancora imparato che si può pure riposare ;)

    RispondiElimina
  13. allora...
    rimando sempre le cose che non mi piace fare per poi non farle perchè tanto ormai...

    sono sempre costantemente in ritardo...

    stò qui a girovagare a ora di cena che fra un pò torna il mio principe azzurro e io non ho ancora iniziato a preparare da mangiare e finisce di sicuro che mi leggo un'altro post e così pure stà sera... pizza surgelata -.-

    RispondiElimina
  14. Pensa aeroporto è una di quelle parole che inspiegabilmente il mio cervello ha assimilato fin da adolescente , anzi ho creato faide e fazione in compagnie di gioventù per l'annosa questione del si dice "aereoporto o aeroporto" quasi quanto “i fonzies…le fonzies” in compenso mi sono ritrovata a canticchiare nella testa mentre scrivevo "are ere ire l'h fan venire ato eto uto l'h chiamano in aiuto"...ecco forse queste cose non andrebbero proprio scritte su un blog che la gente legge...e conto con le dita
    Perchè non mi metto MAI la crema sulle gambe
    Perchè non guardo negli armadietti prima di fare la spesa e finisco sempre ad avere 7 scatole di tonno 12 di mais e mai la carta igienica
    Perchè inizio la dieta alle 9 del mattino e la finisco alle 6 di sera
    Perchè finisco le cose e le rimetto in frigo vuote
    Perchè caccio ancora lo sporco sotto i mobili tanto sarò sempre io che dovrò pulirlo
    Perché nonostante da ormai tre anni io non abbia più i soldi neanche per i biglietti della metro, sono ancora succube degli smalti di Chanel anche se hanno dei colori improponibili DEVO averli
    Perché gli smalti sulle mie unghie fanno cagare
    Perché ho comprato quella Minnie in saldo 2 anni fa senza pensare che sarebbe potuto diventare il pupazzo preferito di mia figlia e che mi sarei dovuta riempire la cosa di ignobili oggetti con la faccia di quella topa insopportabile con un pessimo gusto nel vestire
    E perché ho detto ai parenti che ha mia figlia piace Minnie, cosicchè ad ogni compleanno onomastico festività generica non sapendo che cosa regalare le propinassero qualsiasi cosa con su Minnie, “tantooo le piace”
    Perché ancora non ho imparato a non rispondere allo sguardo d’intesa dei vecchi in metropolitana, che poi iniziano a parlarmi del loro genero nullafacente, della figlia senza cuore, della loro ossatura e finisco a scendere 3 fermate prima della mia perché non ne posso più
    Perché ho un cestino per le chiavi di casa che poi non le metto mai li
    Perché ancora a 27 anni aspetto che la fortuna mi caschi in testa da un momento all’altro senza che io faccia nulla, solo per la profonda e radicata convinzione che io sia speciale in qualche oscuro e non ben definito modo
    Per la cronaca sono finita sul tuo blog solo guardando i preferiti di "MACHEDAVERO"
    Lo so non competerò mai con quello delle tettate...è una triste verità
    Mara

    RispondiElimina
  15. oddio...quanto ti somiglio, oltre ad avere lo stesso nome sono messa proprio come te....
    non credo di avere molte cose da aggiungere...
    ma ci provo
    - perche' non posso tenere un minimo in ordine la macchina per non maledirmi quando voglio dare un passaggio a qualcuno o per non vergognrmi a morte quando mia mamma butta un occhio alla tasca dello sportello?
    ?- perche' non posso evitare di far mangiare la colazione in macchina ai bambini con il risultato di avere macchina e bambini perennemente sporchi??
    -perche' mi dimentico le cipolle in frigo finche non fanno ammuffire anche il contenitore??

    RispondiElimina
  16. ti ho scoperto oggi e sto facendo una full immersion e....ho rimosso l'Assemblea Sindacale a scuola così mi son dimenticata di andare a prendere mio figlio, 3a elementare. Che dici entro in gara?ciao
    V.

    RispondiElimina